Vanilla Marshmallows

marshmallowvaniglia_1

english version coming soon

Tra qualche ora sarà la festa della mamma. Sarò svegliata nel modo meno silenzioso possibile, il letto si riempirà di disegni, piccoli regali, sguardi orgogliosi e un caffè con la panna da cercare di non versare sulle lenzuola di lino. Poi ci alzeremo e tutto sarà come deve essere ogni giorno, per lo più rumoroso e pieno di incastri, a volte smooth e delicato, con quella parola, mamma, che risuona cento, mille volte come un disco incagliato.

marshmallowvanilla_2

 Sono mamma di tre bambine, questo lo sapete, ma mi sento anche la mamma di tutti gli altri bambini e bambine che ho immaginato o sognato di avere, ognuno con un nome diverso e bellissimo, nomi che ancora mi sorprendo a scegliere, collezionare e custodire in segreto. Mi piace molto di più dire ” sono la sua mamma” piuttosto “lei é mia figlia” e sebbene la maggior parte delle sere mi senta fisicamente una nonna 🙂 ci sono momenti in cui ancora mi sorprendo a ricordarmi che siamo in cinque.
Per festeggiare questa speciale/normale giornata anche con tutte le mamme che si affacciano in questa cucina, vi lascio una ricetta e una piccola, simbolica scatola. All’interno troverete dei marshmallows alla vaniglia. Non è  un dolce femminile, nemmeno un tantinello ricercato e certamente non lo offrirei a fine pasto. E’ una cosa da bambini e probabilmente molte di voi sarebbero più felici di avere un pezzetto di buon cioccolato nero, come me. Però il profumo e la consistenza, assieme a tutto quel bianco sanno di infanzia, di casa, di candore, di coccole a piene mani. La dose di zucchero di un solo quadratino basta a coprire il fabbisogno mensile, pero’ non credete che le feste senza zucchero hanno meno sapore? E’ una scatola da annusare, richiudere e conservare e poi riaprire tra qualche anno, quando i bambini saranno diventati grandi e avranno smesso di chiedere le caramelle. Quando le vostre mani di mamma saranno libere di dedicarsi ad altre passioni, ad altre cose che negli anni avrete un po’ trascurato o mai iniziato. Quando il tempo non sarà più scandito da pappe, dalle ore di danza e di violino, dai compiti da far fare e dalle verdure da camuffare x la cena. Quando, pur assaporando ogni minuto di questo tempo ritrovato avvertirete un’onda nostalgica salire e inondarvi, riempendovi di desiderio di avere ancora un po’ di quelle manine appiccicose di zucchero e sporche di pennarello blu che vi prendono la testa tra le mani facendovi sentire una mamma.
Felice festa  amiche mie.
marshmallow_1marshamallow_11
Suggerimenti.
Questa é la prima ricetta di marshmallows che sperimento. Sebbene non abbia ritrovato il gusto di quelli delle bancarelle, bianchi e rosa, così irresistibilmente uno tira l’altro, il risultato é buonoProvero’ a testare altre versioni,  magari quella con gli albumi . Lo zucchero é decisamente invadente, il retrogusto sciropposo li rende irresistibile per i bambini. Non avendo il corn syrup né la voglia di andarlo a cercare (quando infilo il grembiule divento pigrissima per qualsiasi altra forma di lavoro che non sia impastare, montare, tagliare etc. etc..) l’ho preparato io, vi lascio la ricetta anche di quello. Puo’ essere conservato a lungo in un vasetto di vetro e tenuto in frigorifero.  Ingredienti indispensabili: un termometro da zucchero e un po’ di pazienza, ingrediente da mamma!
marshmallow_4
Marshmallows alla vaniglia
Acqua fredda 12+12 cl, gelatina alimentare 21 gr, zucchero 400gr, 24 cl *corn syrup, sale 1 pizzico, estratto naturale di vaniglia 1 cucchiaio, zucchero a velo 400gr
Foderare una grande teglia con carta forno e imburrare leggermente le pareti. Spolverare la superficie con metà dello zucchero a velo e mettere da parte.
Nella ciotola della planetaria o in una ciotola capiente di vetro, fate sciogliere la gelatina in 12cl di acqua fredda e aspettare che solidifichi. Intanto unire in un pentolino dal fondo spesso, lo zucchero, 12cl d’acqua e lo sciroppo di mais. Cuocere con coperchio a fiamma moderata fino a bollore, togliere il coperchio e proseguire la cottura fino ad una temperatura di 115C. Ci vorranno una decina di minuti. Azionare la planetaria o le fruste elettriche iniziando a lavorare la gelatina, versare lo sciroppo di zucchero facendo molta attenzione a farlo colare lungo le pareti della ciotola e non direttamente sulle fruste (come quando si prepara la meringa italiana). Lo sciroppo é bollente e se cadesse direttamente sulle fruste schizzerebbe ovunque. Montare circa 15 minuti:  il composto triplicherà di volume, diventando bianchissimo e spumoso.
Versare il tutto nella teglia foderata e spolverare accuratamente di zucchero a velo. Lasciar indurire a temperatura ambiente minimo 12 ore.
Rovesciare i composto su un piano di lavoro, eliminare la carta forno e tagliare a quadretti.
Conservare in scatole di latte per alcuni giorni.
*Corn Syrup
Acqua 20 cl , zucchero 400gr, cremor tartaro 1 cucchiaio
Unire tutti gli ingredienti in un pentolino con fondo spesso e cuocere fino ad ottenere uno sciroppo chiaro, circa 7-8 minuti. Non lasciar caramellare.
DSC_3415

6 thoughts on “Vanilla Marshmallows

  1. ….sapessi quanto mi mancano quelle manine….!
    ….e quanto sono felice di risentirti. ..
    Grazie mia cara amica e buona festa della mamma anche a te…
    Un abbraccio forte forte. ..
    Carolina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *