Madeleines al thé verde

 

img_6909

Verde speranza, si dice così vero? Ho colorato e aromatizzato la gobba di queste signorine della pasticceria francese con la polvere di matcha con la non segreta speranza che qualcuno tra voi sia ancora li. Povero c&c, inerme e senza voce.

Come state voi tutti? Me lo sono chiesto tutte le volte che ho acceso il forno, che ho messo ordine tra i pacchi di farina, che ho riposto le ciotole per impastare e che ho gettato le briciole di brioche agli uccellini in giardini. E credetemi, sono state tante.

Mi chiedevo dove sarebbe andato questo blog, in quale remoto e dimenticato angolo del web avrei dovuto spedirlo ma ogni volta mi dicevo che se mai lo avessi fatto avrei prima dovuto attaccare una cordicella sottile e invisibile al barattolo dello zucchero in modo da poterlo sempre ritrovare qualora avessi trovato lo slancio e il coraggio di scrivere di nuovo. E intanto passavano i giorni e i mesi e poco ci é mancato che non passassero anche gli anni.

E poi voilà. Sono seduta e vi aspetto, con le madeleines che avevo preparato per un’amica ed la voglia di tirare quella cordicella e ritrovare le abitudini di un tempo, assieme a quella sottile ma resistente cosa, che chiamano legame, che mi unisce a tutti voi.

Madeleine al thé verde

x 20 madeleines ça.

Uova 2, burro 50g, zucchero di canna 125g, latte 2 cucchiai, olio vegetale 30ml, lievito per dolci 1 cucchiano, farina 00 125g, thé matcha in polvere 1 cucchiaio.

Lavorate le uova con lo zucchero per alcuni minuti fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Intanto fondete il burro e lasciatelo raffreddare. Quando le uova e lo zucchero avranno raggiunto la giusta cremosità, aggiungete il latte, il burro fuso, la farina setacciata con il lievito e l’olio. Infine la polvere matcha. Amalgamate ben bene e conservate il composto in frigorifero per una decina di minuti. Pare che il soggiorno in frigo aiuti la famosa gobba a venir su. Intanto riassettate la cucina e riscaldate il forno a 170C. Ungete lo stampo delle madeleines con pochissimo burro e spolverate con un velo di farina. Riempite gli stampi con un cucchiaino bombato di composto ( attenzione a non riempirli interamente) e cuocete 12 minuti. Controllate l’interno di una madeline, dovrà essere morbido e non  appiccicoso. Spegnete il forno o prolungate la cottura di un paio di minuti. Per facilitare il démoulage converrebbe aspettare che si raffreddino un pochino ma se proprio andate di fretta usate un coltellino a punta tonda, uno per spalmare il burro andrà benissimo, facendo leggermente leva sulla punta. Una volta raffreddate, potrete conservarle in una scatola di latta fino all’ora del thé… e non é detto che debba essere verde!

Abbracci verdi,

D.

img_6910

 

19 thoughts on “Madeleines al thé verde

  1. bentrovata e bentornata Daniela …. tu non sai che sono meeesiiii che tutti I giorni apro il tuo blog nella speranza di trovarci un nuovo post? sono contenta che tu abbia tirato la cordicella … e ritrovato tempo da dedicare alle tue amiche di web. proprio sabato ho preparato I tuoi biscotti alla panna … insuperabili!

    • Ciao Antonella! Quanto ho bisogno di voi, siete la mia memoria storica delle cose che preparo, delle ricette che dimentico nonostante le appunti sul blog.
      Restiamo attaccate a filo doppio allora

  2. Bentornata cara Daniela! Me lo sentivo che prima o poi mi avresti fatto felice di nuovo… Grazie di essere tornata é così emozionante leggerti e gustare le tue ricette. Quel cordino, anche se sottile, anche se invisibile… non lo staccare mai. Ti aspetto e ti aspettiamo SEMPRE. Ti abbraccio, monica

  3. Daniela non perderla piu quella cordicella….avevo perso le speranze di leggerti ancora…meno male che un breve capolino su IG ogni tanto lo facevi.
    Un abbraccio affettuoso , Apollonia

    • Ciao Apollonia, legata al dito indice a filo doppio! Quanto a IG, l’altra finestra di questa casa virtuale, quella la apro tutti i giorni e respiro un po’ della freschezza dell’aria del web. Ti aspetto anche di la…

  4. Daniela , che piacere grande risentirti…!
    Non sai quante volte cri ho pensata e quante volte ti ho cercata tra queste pagine…
    Ero comunque sicura che era questione di tempo….certi legami non si sciolgono mai , anche se siamo lontane …
    Ti abbraccio forte forte
    Carolina

    • Carolina mia cara, mi verrebbe da urlare “non andro’ più via, prometto!” ma la vita, al di fuori del web, sa essere così densa e meravigliosamente complicata a volte che assorbe tutte le energie, tutto il tempo, compreso quello che spetterebbe a quella virtuale… che poi, nel mio caso, é tremendamente vera lo stesso. grazie!
      Abbracci veri e virtuali

  5. Lo so mia cara, lo so e ti capisco profondamente…..
    Ed è giusto che sia così, specialmente se il nostro tempo è pieno di figli , famiglia, doveri e piaceri…
    È il tempo passa….
    Chiudi gli occhi e…accogli il mio abbraccio..
    Carolina

  6. Bentornata Daniela mi sei mancata tantissimo le tue foto le tue ricette e la tua voce sono proprio una bella abitudine che non vogliamo perdere

    • Si rorida sono qui. Ho spalancato le finestre della mia cucina virtuale e spero non si senta troppo odore di muffa e di chiuso 😉

      A prestissimo e come semmpre, grazie.

    • Mammoletta, bentrovata! Novità? a queste latitudini non mancano mai. Ma meritano un capitolo e un post speciale, arriverà presto vedrai.
      Intanto che bellezza averti qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *